Il Comitato per la riduzione dell’impatto ambientale dell’aeroporto di Ciampino accoglie con grande favore le dichiarazioni del Min. Passera rilasciate pubblicamente durante la trasmissione della RAI “Che tempo che fa” di domenica 30 settembre sul fatto che non ci possa mai essere un’alternativa tra lavoro e salute e che quindi la salute deve restare al primo posto. Il Ministro ha una immediata possibilità di dimostrare quanto davvero crede in questa affermazione salvaguardando la salute dei cittadini di Ciampino, Marino e del X Municipio di Roma che da anni si battono per ridurre il numero di voli che caratterizzano l’aeroporto di Ciampino, eliminando quelli fuorilegge. “Ancora oggi e per alcuni giorni” ha dichiarato il portavoce del Comitato, Pierluigi Adami ” i voli low cost atterreranno a Fiumicino. Ebbene quei voli a Ciampino non devono tornare, non si può permettere che migliaia di cittadini tornino a vivere nell’inferno.” “La Conferenza dei servizi del 2010” continua Adami, “ha stabilito che il rumore prodotto dagli aerei a Ciampino è ben oltre i limiti di legge, a un livello tale che ha già pregiudicato la salute dei residenti, come ha certificato l’indagine epidemiologica ufficiale della Regione Lazio già nel 2009.” “Ma a parte il rumore parossistico, che comunque colpisce duro e “scuote anche l’anima” di chi vive a 150 m dai reattori dei Boeing 747, c’è il problema dell’aria avvelenata” denuncia il Portavoce. “Mi chiedo come si possa permettere che tanti bambini siano costretti a respirare cherosene, o che si possa tollerare che gli aerei decollino sopra le loro scuole.” “Allora,” conclude Adami, “il ministro dei trasporti Passera ha il potere di fermare questo scempio della salute e della norme di tutela ambientale, impedendo il ritorno dei vettori commerciali e low cost a Ciampino. Solo così l’aeroporto può rientrare nella legalità e nella compatibilità con il territorio che lo ospita. Dopo le dichiarazioni del Ministro di domenica sera ci aspettiamo un suo atto immediato.”
Inviato da : Data comunicazione : 2-10-2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *