Marino Aperta coordina per il decimo anno consecutivo il progetto nelle scuole della pianura di Marino, senza alcun costo per le scuole e le famiglie. Con l’ultima votazione svolta il 6 dicembre presso l’I.C. Levi di Frattocchie, sono state concluse le fasi elettive dei ragazzi del Comitato di Quartiere Giovani di Santa Maria e Frattocchie. Il risultato di questa prima fase è davvero significativo: oltre 100 ragazzi eletti (a partire dagli oltre 1000 studenti del territorio della pianura di Marino) nelle varie classi degli Istituti Vivaldi e Primo Levi. Un piccolo parlamento che, a livello di istituto, ha anche eletto un giovane Presidente, un Vicepresidente e altre cariche direttive. Le attività sono state svolte sotto al supervisione delle prof.sse Maria Giovanna Ruffini (per Santa Maria delle Mole) e Rosa Calabria (per Frattocchie). Durante l’anno sono stati programmati incontri sulla legalità e la cittadinanza attiva e consapevole, sui comportamenti sicuri quando si naviga in internet, sulla conoscenza delle realtà locali e del disagio giovanile nel territorio di Marino e dintorni. “Anche quest’anno” ha dichiarato Marco Carbonelli, vicepresidente di Marino Aperta Onlus e responsabile con il prof. D. Brancato del Progetto “il coinvolgimento attivo dei giovani nella vita del territorio è stato stimolato attraverso il Comitato Quartiere Giovani, così come da 10 anni a questa parte. Il progetto viene svolto anche quest’anno completamente a carico di Marino Aperta Onlus, senza alcun costo per la scuola e le famiglie. L’augurio di tutti noi è che i ragazzi approfondiscano il tema della cittadinanza attiva e della partecipazione, conoscendo la complessa realtà del nostro territorio e apprendendo un modo propositivo di interagire con le istituzioni.” Prossimo appuntamento per l’11 dicembre 2012 con i bambini delle elementari dei plessi Verdi e Repubblica e i ragazzi della media Vivaldi di Santa Maria delle Mole per il completamento dell’approfondimento sul tema dei rischi di Internet per gli adolescenti.
Inviato da : Data comunicazione : 10-12-2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.