DAL Comitato centrale CIAMPINO-MARINO ******** Il giorno 30 marzo c.a. si è svolto, alle ore 10,30 un incontro presso il Ministero dei Trasporti sulla urgente necessità di risolvere il problema dell’aeroporto “ Pastine” in tema di impatto ambientale sulle popolazioni che vivono nei dintorni dello stesso. In merito alla riunione svolta, si dichiara di essere insoddisfatti e perplessi per le soluzioni proposte . Alla proposta del Ministero di trovare un nuovo aeroporto per le compagnie LOW COST nel tempo di tre anni il comitato ha ritenuto che tale tempo sia lungo e pericoloso per la posssibilità che aspetti politici clientelari ed economici ritardino la scelta della sede. Alla proposta del Ministero di spostare il 30% di aeromobili iniziando dagli excutive/voli di Stato/compagnie LOW COST consenzienti rispondiamo che tale graduatoria deve essere totalmente invertita con percentuali di spostamento maggiori per le compagnie LOW COST. Alla domada di ripristino e riordino delle rotte di atterraggio/decollo e rispetto delle leggi internazionali della navigazione aerea abbiamo ottenuto risposte vaghe e insignificanti. Alla domanda di tutela della salute la risposta è stata che in Italia vi sono tante altre situazioni a rischio e che è un problema del Ministero della Salute( maniera elegante per dire “sono fatti Vostri). Per tutto questo siamo perplessi e insoddisfatti e continueremo la protesta rivolgendo piena solidarietà agli aderenti della Rete/movimenti dei cittadini che hanno ricevuto le denunce per la manifestazione del 10 marzo. Vincenzo Castagnacci Comitato Ciampino Marino.
Inviato da : Data comunicazione : 1-04-2007

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.