Sabato prossimo 24 novembre in tutta Europa sarà il giorno della protesta contro il rumore aeroportuale e per l’eliminazione del traffico notturno. Sono previste manifestazioni significative, per esempio nelle città aeroportuali tedesche verranno esposti grandi cartelli in tutte le lingue della Comunità Europea che diranno NO AI VOLI NOTTURNI. “Anche noi pensiamo che le attività aeroportuali negli orari destinati al riposo incidano in modo ancora più devastante di quanto avvenga di giorno sulla salute psicofisica degli abitanti – dichiara Pierluigi Adami, portavoce del Comitato per la riduzione dell’impatto ambientale dell’aeroporto di Ciampino – per questo il nostro Comitato aderisce a questa giornata internazionale di protesta. Facciamo notare che negli aeroporti che vedono un gran numero di decolli e atterraggi in ore notturne ciò accade perché le destinazioni e origini di questi voli si trovano in Paesi, come il Giappone, che vietano il volo notturno. Così i viaggiatori di quel Paese partono di giorno ma, a causa dei fusi orari, in Europa arrivano di notte. Anche questo ci sembra un indice ulteriore di subalternità economica e culturale dell’Europa nei confronti delle aree del Sudest asiatico.”
Inviato da : Data comunicazione : 25-11-2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.