E così anche la seconda Mozione di Adolfo Tammaro, consigliere comunale a Marino per il Movimento per il Cambiamento, sull’aeroporto di Ciampino raccoglie l’unanimità del Consiglio Comunale. La prima mozione, di settembre 2011, ha impegnato l’amministrazione di Marino a mettere in campo ogni tipo di iniziativa al fine di tutelare la salute dei cittadini e ristabilire il rispetto della legge sul funzionamento dell’aeroporto Pastine. La mozione dell’11 luglio scorso ha chiesto invece al Consiglio Comunale di aderire all’appello lanciato al Governo dal Comitato per la riduzione dell’impatto ambientale dell’aeroporto di Ciampino al fine di non sottoscrivere il piano di sviluppo voluto da ENAC che incrementa, invece di diminuire, i voli a Ciampino. Il Consiglio ha approvato all’unanimità la mozione, con un emendamento proposto inizialmente dalla maggioranza e poi sottoscritto anche da PD e Onorati, che rafforza ancora di più la richiesta e chiede “di ricondurre i voli a Ciampino a 61 (ndt dagli oltre 170 attuali) come indicato dall’ARPA Lazio attraverso lo studio CRISTAL”. L’occasione per la riduzione dei voli sarebbe fornita dallo spostamento già programmato di tutti i voli a Fiumicino, previsto per il periodo 24 settembre – 2 ottobre 2012. “Plaudo l’intero consiglio comunale” ha dichiarato Adolfo Tammaro “per aver compreso l’importanza di questa mozione per la salute dei cittadini e in particolare, ringrazio la maggioranza per il suo emendamento che rafforza ancora di più la posizione già espressa da tempo dal Comitato dei cittadini che si batte per la riduzione dei voli. La politica oggi a Marino, anche se per un breve lasso di tempo, ha dimostrato che si può stare dalla parte dei cittadini e non degli interessi, lasciando da un lato gli steccati ideologici. Peccato non aver trovato la stessa lungimiranza sulla mozione della trasparenza dei redditi dei Consiglieri, Sindaco e Assessori, trasparenza che è stata invece bocciata dalla maggioranza. Ma avremo tempo per ritornare alla carica su questo tema, lo chiedono i cittadini, lo chiede il buon senso.”
Inviato da : Data comunicazione : 12-07-2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.