A circa due settimane dalla diffida del Comitato dei cittadini per la riduzione dell’impatto ambientale del’aeroporto di Ciampino arriva una risposta dal Comune di Marino che pubblichiamo qui di seguito. ******** (Marino – Comunicato Stama) – In seguito alla lettera con la quale il Comitato per la Riduzione dell’Impatto Ambientale dell’Aeroporto di Ciampino ha diffidato i sindaci di Marino e Ciampino dall’accettare, proporre o comunque favorire qualsiasi iniziativa di delocalizzazione degli abitanti delle aree colpite dall’inquinamento aeroportuale, è intervenuto l’assessore all’Ambiente del Comune di Marino, Remo Pisani, che ha voluto precisare quanto segue: «Con stupore prendiamo atto della diffida avanzata dal Comitato per la Riduzione dell’Impatto Ambientale dell’Aeroporto di Ciampino, circa la possibilità che l’Amministrazione comunale di Marino, e in particolare l’assessorato all’Ambiente, possa accettare e/o sottoscrivere qualsiasi accordo tale da mettere in discussione o ledere la salute dei cittadini. Abbiamo preparato – conclude l’assessore – un ulteriore atto legale che, una volta visionato e condiviso dall’ufficio legale del Comune di Ciampino, presenteremo all’autorità giudiziaria di competenza». «È bene precisare – fa sapere il sindaco Adriano Palozzi – come il nostro ente non abbia mai sostenuto alcuna forma di delocalizzazione degli abitanti interessati e sottolineiamo come il Comune di Marino sia, in tema di inquinamento ambientale, promotore di iniziative volte a denunciare ogni abuso sulla tutela del diritto alla salute dei cittadini e assolutamente contrario a un utilizzo sconsiderato dell’aeroporto di Ciampino. Alla luce di questo le preoccupazioni espresse non solo appaiono prive di pregio ma del tutto immotivate. La posizione della nostra Amministrazione comunale come quella del Comune di Ciampino rimane la stessa e invariata. Noto con piacere che le intenzioni dell’amico e collega Lupi sono le stesse del suo predecessore, e che le due Amministrazioni continuano a mantenere le medesime convinzioni, e ci auguriamo che anche il X° Municipio di Roma possa continuare a viaggiare nella direzione univoca di una riduzione del numero dei voli dallo scalo del Pastine».
Inviato da : Data comunicazione : 12-04-2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.