Si è insediato ufficialmente il 23 gennaio scorso il Consiglio Comunale dei Ragazzi di Marino. Nell’aula Consiliare di Palazzo Colonna erano presenti circa 120 ragazzi, eletti di I, II e III media di tutte le scuole di Marino accompagnati dalle professoresse responsabili delle scuole Ruffini, Volpe, Ciavolella e De Innocentiis e dai rappresentanti dell’Associazione Marino Aperta Adolfo Tammaro, Marco Carbonelli e Domenico Brancato che i insieme al Presidente del Comitato di Quartiere di Santa Maria Nuova Orlando Papalini hanno seguito i giovani in questo progetto. I ragazzi sono stati ricevuti dal Sindaco Adriano Palozzi, dall’Assessore alla P.I. Massimo Prinzi e dal Presidente del Consiglio Comunale Umberto Minotti. Seduti al loro fianco sugli scranni consiliari i quattro Presidenti dei Comitati di Quartiere che rappresentano le quattro scuole medie del territorio e precisamente : Domenico Pastore, 14 anni per la scuola media Vivaldi Luca Nicosanti, 14 anni per la scuola media Ungaretti Giampiero Ciocci, 14 anni per la scuola media Carissimi Chiara Aquaro, 13 anni per la scuola media P. Levi I Presidenti, che sono anche, a rotazione, i sindaci dei Ragazzi di Marino, si sono fatti carico di consegnare all’amministrazione comunale alcune richieste raccolte tra gli alunni delle rispettive scuole. Richieste che riportiamo nel dettaglio: Presidente Luca Nicosanti, Ungaretti: • Sistemazione di spazi da dedicare ai ragazzi a marino centro per lo sport e per la socializzazione (villa desideri) ; • Sistemare le strade del centro storico, buche e marciaiedi. In particolare la stradina sterrata che unisce la scuola Ungaretti al Centro Storico Presidente Chiara Aquaro, Ungaretti: • Spazio per la socializzazione: a Frattocchie non c’è niente a parte la parrocchia. Perhè non si completa il parco della Nave con uno spazio da dedicare ai ragazzi? • Eliminare le discariche abusive: ce ne sono molte, il lavatoio di via Amendola, dietro alla Nave • Più impianti sportivi per i giovani e maggiore vigilanza davanti alle scuole • A via Toscanini c’è l’acquedotto rotto, con grande spreco d’acqua. Presidente Domenico Pastore , Vivaldi: • Termine della ristrutturazione della scuola, messa anorma edificio, ristruturazione dei bagni porte e finestre, banchi più grandi per gli alunni di terza media • strutture sportive pubbliche, ad esempio piscina comunale • cinema e tetaro • spazio per i writer e per i graffiti senza imbrattare i muri della città Presidente Giampiero Ciocci, Carissimi: • palestra della scuola Carissimi: riscaldamento e porte fatriscenti. Si proposne di divideere i contatori dell’acqua, della luce e del gas (se nen salta uno la luce no funziona più) • strutture per i ragazzi (per esempio utilizzare per questo i locali dell’ex mattatoio). realizzazione di un teatro e di un cinema • aumentare la vigilanza per le strade di Marino e soprattutto di Villa Desideri Soddisfazione è stata espressa da parte degli amministratori comunali i quali hanno ipotizzato l’intenzione di rendere ufficiale, così come per i Comitati di Quartiere ad esempio, all’interno dello Statuto comunale questa forma di partecipazione dei ragazzi e di intensificare la collaborazione per insegnar loro a gestire la cosa pubblica. Forse già in vista dell’approvazione del prossimo bilancio si cercherà di incontrare i 4 Presidenti per spiegare come nasce un bilancio di un ente e come poter inserire le loro richiesta sia in quello di previsione che nel pluriennale.
Inviato da : Data comunicazione : 26-01-2007

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *